2015: Nuovo regime forfettario imposta sostitutiva del 15%

2015: Nuovo regime forfettario imposta sostitutiva del 15%

Con l’inizio del nuovo anno entra in scena il regime forfetario il quale va a sostituire la disciplina dei “nuovi minimi” che, però, potrà essere ancora sfruttata fino al compimento del primo quinquennio di attività o, se successivi, fino ai 35 anni di età. Determinazione del reddito a forfait, moltiplicando i ricavi o i compensi prodotti nell’anno per uno specifico coefficiente (diverso a seconda dell’attività svolta), e applicazione di un’imposta sostitutiva (dell’imposta sui redditi, delle...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - - -

Aumento Contribuzione Gestione separata dallo 01/01/2015

Aumento Contribuzione Gestione separata dallo 01/01/2015

Con decorrenza 01/01/2015, per effetto dello “sblocco” della legge Fornero (l. 247/2007 art.1 co.79), aumenteranno le aliquote Inps per i lavoratori autonomi titolari di Partita Iva ed iscritti alla gestione separata INPS, , si riporta di seguito schema riepilogativo:                    Aliquota Inps. Gest. Separata  Anno             Ordinaria      Pensionati  2014                27,72%          22,00% 2015                30,00%          23,50%...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - -

2015: Nuovo trattamento delle spese di Vitto e alloggio sostenute dal committente per il professionista

2015: Nuovo trattamento delle spese di Vitto e alloggio sostenute dal committente per il professionista

Con la circolare n. 31/E del 30 dicembre 2014 l’Agenzia delle Entrate, ha fornito primi chiarimenti a commento alle novità fiscali introdotte dal Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. In questa sede ci soffermiamo sulle novità riguardanti il trattamento delle spese di Vitto e alloggio sostenute dal committente per il professionista, dettagliando nello schema di seguito le differenze tra “vecchio” e “nuovo” trattamento delle stesse.   Schema di sintesi delle differenze di trattamento delle spese sostenute dal committente relative...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - - - - - - -

Detraibilità dell’Università on line

Detraibilità dell’Università on line

Per università on line o telematica, ci si riferisce ad un istituto di istruzione superiore di livello universitario, il quale sia abilitato a rilasciare titoli accademici di valore legale, con modalità a distanza basata sulle nuove tecnologie telematiche (articolo 26 della legge 289/2002 e Dm 17/4/2003). Le tasse e i contributi universitari per l’iscrizione a tali enti, non statali, legalmente riconosciuti, sono detraibili dall’Irpef per un importo pari al 19% . La spesa è detraibile in misura non superiore a quella stabilita per...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - - - - - -

Dal 1° ottobre 2014, per F24 sopra i mille euro obbligatoria la “via telematica”

Dal 1° ottobre 2014, per F24 sopra i mille euro obbligatoria la “via telematica”

L’articolo 11, comma 2, del decreto legge 66/2014 (decreto <<bonus Irpef>>), ha esteso l’obbligo, già imposto ai titolari di partita iva dal 1° gennaio 2007 , di effettuazione del pagamento del modello F24 solo in via telematica. Infatti a decorrere dal prossimo 1 ottobre, persone fisiche, non imprenditori o professionisti saranno tenuti ad effettuare il pagamento dei modelli F24 superiori ai mille euro ovvero di quelli che utilizzano crediti d’imposta in compensazione tramite canali telematici (home banking, di...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Scadenziario TASI e IMU

Scadenziario TASI e IMU

                                                                       Scadenziario TASI e IMU Desc.                              Abitazione Principale                Seconde case e altri immobili                    TASI IMU solo sulle abitazioni considerate di lusso ( cat. A/1; A/8; A/9)                  TASI            IMU Se delibera comunale aliquote 2014 effettuata  e PUBBLICATA SUL SITO DEL MEF entro il 31/05/2014 Se delibera comunale aliquote 2014 effettuata e PUBBLICATA SUL SITO DEL MEF  dopo il 31/05/2015 Indipendentemente dalla...

Leggi Tutto

TAGS: -

Nuovo termine per la comunicazione dei beni in godimento ai soci e finanziamenti alle imprese

Nuovo termine per la comunicazione dei beni in godimento ai soci e finanziamenti alle imprese

Con il provvedimento Prot. n. 54581/2014 del 16/04/2014 l’Agenzia delle Entrate, modificando i due provvedimenti del 2 agosto 2013, ha stabilisto il nuovo termine per la comunicazione dei beni in godimento ai soci e finanziamenti alle imprese. Pertanto è stato previsto che: la comunicazione dei beni in godimento ai soci deve essere effettuata entro il trentesimo giorno successivo al termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui i beni sono concessi o permangono in godimento; la...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - - - - - - - - - - -

Omessa dichiarazione e riconoscimento Credito Irpef di annualità pregresse

Omessa dichiarazione e riconoscimento Credito Irpef di annualità pregresse

Ai sensi dell’ art. 38 del Dpr 602/1973, il credito Irpef maturato in un’annualità per il quale sia stata omessa la dichiarazione corrispondente, può essere chiesto a rimborso. Infatti nel qual caso il credito relatvo ad annualità pregresse, sia riportato in una dichiarazione successiva, l’Agenzia delle Entrate, in sede di liquidazione automatica della dichiarazione e conseguentemente all’invio della comunicazione di irregolarità ex. art. 36 bis del Dpr 600/1972, richiederà l’importo dello stesso oltre ad interessi e...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Dott. Gianni Raffaelli
Via Dino del Garbo, 13 – 50134 Firenze (FI)
Dott. Matteo Menichetti
Via A. Gramsci, 111 - 50055 Lastra a Signa (FI)