Fallimenti e Crediti inesigibili – quando la nota di credito per recuperare l’Iva? e quando diviene deducibile la perdita ai fini delle imposte dirette?

Il dubbio che solitamente sorge successivamente alla sentenza che dichiari il fallimento di una società nei cui confronti si goda di un credito documentato da fattura, è quale sia il momento in cui la società creditrice possa emettere la nota di credito che gli consenta di recuperare l’Iva. Ai fini Iva ai sensi dell’art. 26 del Dpr 633/72 e in base a quanto chiarito dall’Agenzia delle Entrate nella circolare n. 77E del 2000, nel caso di procedura fallimentare la nota di credito potrà essere emessa al termine della procedura...

Leggi Tutto

TAGS: - - - - - - - - - -

TAGS: - - - - - - - - - -